Ph.: Luca Del Pia © Triennale Milano

Installazione

Senza Titolo

Romeo Castellucci

PRIMA ASSOLUTA

In prima assoluta una nuova produzione del Grand Invité 2021-2024 di Triennale Milano, commissionata per il centenario dell’istituzione, che nasce nel maggio 1923 alla Villa Reale di Monza come Biennale delle arti decorative.
Senza Titolo si presenta come un’installazione performativa ideata su misura da Romeo Castellucci per il Salone d’Onore di Triennale. Questo ambiente maestoso e austero si trasforma in uno spazio-tempo altro, in un immenso limbo immacolato. Una dimora per gli interpreti e per il loro movimento reiterato, come un gesto primitivo che parte dai corpi per diventare suono, avvertimento, preghiera ancestrale.


Regista, creatore di scene, luci e costumi, Romeo Castellucci è conosciuto in tutto il mondo per aver dato vita a un linguaggio fondato sulla totalità delle arti e rivolto a una percezione integrale dell’opera. I lavori dell’artista – attivo dai primi anni Ottanta – sono stati presentati e prodotti dai più importanti teatri e festival internazionali, in oltre sessanta paesi che coprono tutti i continenti.

È stato direttore della Sezione Teatro della Biennale di Venezia, artiste associé al Festival di Avignone e regista ospite allo Schaubühne di Berlino. Membro dell’Accadémie Royale de Belgique, Castellucci ha ricevuto il Leone d’Oro alla carriera alla Biennale di Venezia e una laurea honoris causa dall’Università di Bologna. Insignito del titolo di Officier de l’Ordre des Arts et des Lettres della Repubblica francese, tra i molti e prestigiosi premi e riconoscimenti l’artista ha anche vinto due Golden Mask per la lirica.

...altro

Info

È necessario scegliere e rispettare uno dei seguenti slot orari (la fruizione dell'installazione deve essere effettuata entro la fine della fascia oraria acquistata)
La capienza dello spazio è limitata: potrebbero esserci tempi di attesa

2 e 3 maggio
18.00-19.00 | 19.00-20.00 | 20.00-21.00 | 21.00-22.00
4 maggio
18.00-19.00 | 19.00-20.00 | 20.00-21.00
5 maggio
18.00-19.00 | 19.00-20.00 | 20.00-21.00 | 21.00-22.00
6 maggio 
15.00-16.00 | 16.00-17.00 | 18.00-19.00 | 19.00-20.00 | 20.00-21.00 | 21.00-22.00 
7 maggio 
16.00-17.00 | 17.00 - 18.00 | 18.00-19.00 | 19.00-20.00

Crediti

concezione, direzione: Romeo Castellucci
cura del movimento: Gloria Dorliguzzo
with: Corinna Azzi, Matilde Akie Caracino, Lunella Cherchi, Teresa Del Pia, Adele Di Bella, Alvise Gioli, Ian Gualdani, Erica Modotti, Lucienne Perreca, Roberta Raimondi, Bruna Romano, Arianna Sain, Angela Stanisci, Lubing Xu
elaborazione del suono: Nicola Ratti
assistente artistico alle luci: Fabio Bozzetta
produzione: Caterina Soranzo
direzione della produzione: Benedetta Briglia
promozione e distribuzione: Gilda Biasini
organizzazione: Giulia Colla
amministrazione: Simona Barducci, Elisa Bruno, Michela Medri  
equipe tecnica in sede: Lorenzo Camera, Carmen Castellucci, Francesca Di Serio, Gionni Gardini, Eugenio Resta
foto: Luca Del Pia
video: Carlo Maria Rabai

una produzione di Triennale Milano e Societas commissionata in occasione del centenario di Triennale Milano

Nell'ambito del progetto Let-mi...Promote and Experience Milan, finanziato con le risorse del Piano Sviluppo e Coesione del Ministero del Turismo

Highlights

© Societas

Ph.: Lorenza Daverio © Triennale Milano

Archivi e collezione
Esplora centinaia di contenuti →

Modella posa nella sezione del Messico durante un servizio fotografico di moda
Modella posa nella sezione del Messico durante un servizio fotografico di moda
Lampadario "carciofo" di Poul Henningsen, nella sezione della Danimarca
Lampadario "carciofo" di Poul Henningsen, nella sezione della Danimarca
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Sitemap